Documentazione :: DNS Zone

  1. impostazioni Zona: un file che descrive la corrispondenza degli host di dominio e dei loro indirizzi IP. Almeno due server sono responsabili per ciascuna zona DNS. Uno di questi è primario, primario, il resto è secondario, secondario. Il server primario contiene i file di database DNS originali per la sua zona. I server secondari ricevono questi dati sulla rete dal server primario e richiedono periodicamente il server primario per gli aggiornamenti dei dati. Se i dati sul server primario vengono aggiornati, il server secondario richiede un "trasferimento di zona", ovvero Database della zona richiesta. La zona viene trasferita utilizzando la porta 53 del protocollo TCP (diversamente dalle richieste inviate a UDP / 53). Le modifiche al database DNS possono essere effettuate solo sul server primario. Dal punto di vista della gestione delle richieste dei client, i server primario e secondario sono identici, tutti forniscono risposte autorevoli. Si consiglia che i server primario e secondario si trovino su reti diverse, per aumentare l'affidabilità delle richieste di elaborazione nel caso in cui la rete di uno dei server non sia disponibile. I server DNS non devono trovarsi nel dominio di cui sono responsabili. Per creare una zona DNS primaria, fare clic sul pulsante Aggiungi → Zona DNS DNS. ICS ti chiederà di inserire i seguenti parametri: valore parametro Nome zona Il nome del dominio di cui questa zona è responsabile Server DNS Server DNS Nome del server responsabile di questa zona (il record NS corrispondente verrà visualizzato automaticamente nell'elenco dei record di zona) Email dell'amministratore Indirizzo dell'amministratore responsabile di questa zona TTL (Time To Live) Il tempo di archiviazione valido per questo record di risorse nella cache del server DNS non responsive in secondi Aggiornamento L'intervallo di tempo in secondi dopo il quale il server secondario verificherà se le informazioni devono essere aggiornate. Tentativo di tentativo Nuovo intervallo di tempo in secondi dopo il quale il server secondario riproverà ad accedere in caso di errore. Obsolescenza L'intervallo di tempo in secondi dopo il quale il server secondario considererà le sue informazioni obsolete. TTL negativo Il valore della durata delle informazioni sui server di memorizzazione nella cache ((ttl) nei record di risorse successivi). Attenzione! Se non sei un amministratore di sistema esperto, non modificare le impostazioni predefinite! Queste impostazioni sono adatte per la stragrande maggioranza delle zone DNS create. accesso

impostazioni

Zona: un file che descrive la corrispondenza degli host di dominio e dei loro indirizzi IP. Almeno due server sono responsabili per ciascuna zona DNS. Uno di questi è primario, primario, il resto è secondario, secondario. Il server primario contiene i file di database DNS originali per la sua zona. I server secondari ricevono questi dati sulla rete dal server primario e richiedono periodicamente il server primario per gli aggiornamenti dei dati. Se i dati sul server primario vengono aggiornati, il server secondario richiede un "trasferimento di zona", ovvero Database della zona richiesta. La zona viene trasferita utilizzando la porta 53 del protocollo TCP (diversamente dalle richieste inviate a UDP / 53).

Le modifiche al database DNS possono essere effettuate solo sul server primario. Dal punto di vista della gestione delle richieste dei client, i server primario e secondario sono identici, tutti forniscono risposte autorevoli. Si consiglia che i server primario e secondario si trovino su reti diverse, per aumentare l'affidabilità delle richieste di elaborazione nel caso in cui la rete di uno dei server non sia disponibile. I server DNS non devono trovarsi nel dominio di cui sono responsabili.

Per creare una zona DNS primaria, fare clic sul pulsante Aggiungi → Zona DNS DNS. ICS ti chiederà di inserire i seguenti parametri:

valore parametro Nome zona Il nome del dominio di cui questa zona è responsabile Server DNS Server DNS Nome del server responsabile di questa zona (il record NS corrispondente verrà visualizzato automaticamente nell'elenco dei record di zona) Email dell'amministratore Indirizzo dell'amministratore responsabile di questa zona TTL (Time To Live) Il tempo di archiviazione valido per questo record di risorse nella cache del server DNS non responsive in secondi Aggiornamento L'intervallo di tempo in secondi dopo il quale il server secondario verificherà se le informazioni devono essere aggiornate. Tentativo di tentativo Nuovo intervallo di tempo in secondi dopo il quale il server secondario riproverà ad accedere in caso di errore. Obsolescenza L'intervallo di tempo in secondi dopo il quale il server secondario considererà le sue informazioni obsolete. TTL negativo Il valore della durata delle informazioni sui server di memorizzazione nella cache ((ttl) nei record di risorse successivi).

Attenzione! Se non sei un amministratore di sistema esperto, non modificare le impostazioni predefinite! Queste impostazioni sono adatte per la stragrande maggioranza delle zone DNS create.

accesso

accesso

La scheda "Accesso" consente di definire indirizzi esterni che hanno il diritto di accedere alle informazioni in questa zona. Per impostazione predefinita, la lettura è consentita da tutte le reti.

Dopo aver creato la zona, puoi andare a aggiunta di record